61 / 100

Domande e risposte frequenti

DOMANDE FREQUENTI E RISPOSTE

Scaldacqua solari a tripla energia (o doppia energia) – Scaldacqua solari – Pannelli solari selettivi in ​​titanio – Riscaldamento solare

1. Cosa ottengo utilizzando uno scaldacqua solare?
Utilizzando uno scaldacqua solare risparmiamo dal 40% all’80% di risparmio di energia, e quindi di denaro. Questa percentuale dipende chiaramente dalla qualità di costruzione dei collettori e del contenitore dello scaldacqua solare.

2. A cosa devo prestare attenzione quando scelgo il mio scaldacqua solare?
Un buon scaldacqua solare dovrebbe avere:
(a) rivestimento in alluminio anodico altamente resistente ai climi umidi, alle zone costiere e ai raggi ultravioletti del sole.
b) avere una camicia per il circuito chiuso di antigelo, in modo che funzioni correttamente anche con il gelo e allo stesso tempo protegga i collettori dai sali dell’acqua, che sono noti essere responsabili dell’ostruzione del tubi dei collettori.
c) avere isolamento in poliuretano ad alta densità (spessore minimo 45-50 mm) per fornire acqua calda anche quando la temperatura esterna è di -30 ° C (sotto zero).
d) La costruzione metallica del serbatoio deve avere uno spessore di 3 mm e deve essere costruita secondo DIN 4800-5, in modo da resistere a pressioni di rete elevate.
e) il contenitore è internamente smaltato con DURO GLASS. Questo metodo è considerato il più appropriato per la protezione del serbatoio dell’acqua.
f) lo scaldacqua solare dovrebbe offrire la possibilità di aggiungere una resistenza di scorta, che andrebbe collegata al radiatore, ottenendo così una maggiore economia. Questi sono i cosiddetti scaldacqua solari a tripla energia.
(g) I pannelli solari dovrebbero avere fori di ventilazione per impedire la formazione di vapore acqueo interno a causa della differenza di temperatura, specialmente in inverno nei climi umidi. Questi vapori d’acqua corrodono l’assorbitore del collettore.
h) l’assorbitore ed i tubi di rame del collettore solare sono saldati con il metodo Ultrasonic (cioè con alta frequenza), in modo da ottenere uno scambio termico assoluto e il collettore solare per avere la massima efficienza possibile.
i) la superficie selettiva del collettore solare deve essere rivestita in titanio (collettori selettivi) e il vetro deve essere di cristalli speciali (per ridurre al minimo la riflessione della radiazione diretta) e infrangibile (VETRO TEMPERATO SOLARE 4 mm) per la resistenza alla grandine.

3. Cosa dovrei scegliere? circuito chiuso o circuito aperto?
Uno scaldacqua solare deve essere a circuito chiuso (funzionamento con antigelo) perché resiste alle basse temperature in inverno e protegge così i pannelli solari.

4. A cosa serve l’antigelo contenuto nel dispositivo?
Durante l’inverno, quando la temperatura può scendere sotto gli 0 ° C, l’antigelo non permette il congelamento del portatore di calore e quindi protegge i collettori dalla rottura dei tubi.

5. Come posso proteggere il mio scaldacqua solare dalla rottura del gelo?
Se hai verificato che lo scaldacqua solare nel suo vettore termico abbia una quantità sufficiente di antigelo, non c’è paura per il tuo scaldacqua solare.

6. Qual è il limite di vita di uno scaldacqua solare?
Il limite di vita di uno scaldacqua solare di buona qualità è compreso tra 10 e 20 anni, a seconda della qualità dell’acqua e della sua corretta manutenzione. Quando hay un addolcitore nella rete idrica deve essere regolata entro i limiti 8 – 9 (e non a “0”). Non deve essere completamente addolcito perché quando l’acqua prodotta dopo il trattamento ha una durezza di “0” o prossima allo “0”, l’acqua diventa elettroliticamente aggressiva.

7. Perché è necessario mantenere uno scaldacqua solare?
Come tutti gli apparecchi e le macchine, gli scaldacqua solari devono essere sottoposti a manutenzione per garantire un buon funzionamento ed efficienza. Facendo manutenzione a intervalli regolari, come definito dal produttore, manteniamo adeguatamente il nostro scaldacqua solare, in modo che possa resistere al tempo e offrirci acqua calda per più anni.

8. Quali certificazioni deve avere un impianto solare per essere considerato affidabile?

Un sistema solare deve avere almeno una dichiarazione di conformità con ELOT (CE) e un rapporto di prova delle prestazioni di un istituto riconosciuto a livello internazionale. Più certificazioni di qualità ha un sistema di scaldacqua solare, più siamo sicuri della sua qualità, prestazioni e durata.

9. Cosa significa il marchio CE che ogni scaldacqua solare deve avere?
Il marchio “CE” è un’abbreviazione della frase francese “Conformité Européenne” che significa conformità europea. Quando un prodotto porta il marchio “CE” indica che il prodotto è conforme ai requisiti delle normative europee e può essere distribuito liberamente tra gli Stati membri dell’Unione europea.

10. Non ho l’acqua calda con l’elettricità, cosa succede?
In questo caso dovresti chiamare un elettricista per controllare il tuo cavo elettrico dallo scaldabagno al pannello. Se non vengono rilevati danni, chiamare l’officina che ha installato l’installazione per un’ulteriore ispezione.

11. Perché lo scaldacqua solare è a bassa efficienza e non funziona correttamente?
In questo caso le ragioni possono essere le seguenti:

a) livello basso del vettore di calore (antigelo) nel circuito chiuso dell’apparecchio.
b) tempo di contatto dei raggi solari con lo scaldacqua solare insufficiente
c) Luce solare insufficiente (di solito durante i mesi invernali)
d) pannelli solari di scarsa qualità.

12. C’è un caso di corrosione all’interno del serbatoio dell’acqua?
Si C’è. Un serbatoio di acqua solare di buona qualità deve avere una doppia protezione interna in vetro.

13. Quanto tempo ho per accendere l’elettricità per riscaldare l’acqua della vasca?
Più di un’ora ea seconda delle dimensioni del contenitore in litri.

14. Qual è l’efficienza dello scaldacqua solare nelle giornate nuvolose?
Gli scaldacqua solari con collettori selettivi, anche con il 50% di nuvolosità, ci forniscono acqua calda ad una temperatura di 30-40 ° C.

15. In caso di cambio di residenza posso spostare il mio scaldacqua solare o devo acquistarne uno nuovo?
Disinstallare e trasportare un impianto solare di scaldacqua è particolarmente semplice in caso di cambio di residenza. Tuttavia, questo lavoro deve essere eseguito da uno specialista o da un’officina autorizzata.

16. Cosa significa scaldacqua solare a doppia energia?
Il termine “scaldacqua solare a doppia energia” significa che funziona con il sole e l’elettricità.

17. Cosa significa scaldacqua solare a tripla energia?
Il termine “scaldacqua solare a tripla energia” significa che oltre al funzionamento con sole ed elettricità, può funzionare anche in abbinamento al radiatore.

18. È possibile convertire uno scaldacqua solare a doppia energia in uno scaldacqua solare a tripla energia?
Uno scaldacqua solare – se offre la possibilità di aggiungere un elemento riscaldante di riserva (scambiatore di calore – serpentina) – può funzionare anche come scaldacqua solare a tripla energia (cioè in collaborazione con il radiatore).

19. In base a quali criteri sceglierò la dimensione del serbatoio dell’acqua che dovrebbe avere lo scaldacqua solare?
La dimensione del serbatoio dell’acqua (capacità in litri) dipende chiaramente da quante persone useranno l’acqua calda. Per una famiglia di quattro persone, la dimensione appropriata è di 160-200 litri.

20. Cosa significa scaldacqua solare a circuito chiuso e cosa significa circuito aperto?
Scaldacqua a circuito chiuso: l’acqua di riscaldamento viene utilizzata indirettamente attraverso lo scambiatore di calore (il mezzo di riscaldamento – antigelo – circola in un circuito speciale che riscalda l’acqua di utilizzo, senza mescolarle).
Scaldacqua a circuito aperto: in questo tipo di scaldacqua, abbiamo il riscaldamento diretto dell’acqua utilizzata (il mezzo di riscaldamento è l’acqua stessa). Gli scaldacqua solari a circuito aperto sono più economici e più semplici, ma poiché non possiamo aggiungere loro antigelo, hanno problemi a basse temperature (gelate) e le tubazioni possono rompersi per espansione.

21. Cosa significa un semplice collettore di vernice nera e cos’è un collettore selettivo in titanio?
I collettori selettivi dello scaldacqua solare, rispetto ai semplici collettori solari verniciati di nero, rendono più del 15% – 30%. I collettori selettivi con speciale rivestimento in titanio, sono la nuova generazione di pannelli solari e ci offrono assorbimento della radiazione diretta e indiretta, minimizzazione delle dispersioni termiche, migliore efficienza e maggiore economia.

22. Cosa significa Sistema Solare a Circolazione Naturale e cosa significa Sistema Solare a Circolazione Accelerata?
In un sistema a circolazione naturale, il bollitore (boiler) è necessariamente più alto del collettore solare, in modo che l’acqua riscaldata nel collettore solare (a causa del minor peso specifico) sale al bollitore, mentre l’acqua più fredda (e più pesante) serbatoio da riabbassare per il riscaldamento nel pannello solare.
In un sistema di traffico frettoloso non esiste tale restrizione e il serbatoio può essere posizionato in qualsiasi posizione. La circolazione dell’acqua calda è assicurata da una pompa, che si attiva automaticamente solo quando la temperatura dell’acqua nel collettore è superiore alla temperatura dell’acqua sul fondo del bollitore (boiler). Ciò richiede un termostato differenziale e una valvola di non ritorno (per proteggere dal flusso inverso durante la notte).

23. Nelle installazioni solari dove le unità sono collegati in serie, è assolutamente necessario installare un circolatore (per la ricircolazione) nell’ultima unità solare per evitare il surriscaldamento dell’ultima(e) unità solari.

DOMANDE FREQUENTI E RISPOSTE